Home > recensione album > Deadbeat – Drawn and Quartered

Deadbeat – Drawn and Quartered

Autore: Deadbeat

Titolo: Drawn and Quartered

Genere: idm, ambient, minimal, dub

2011

Tout court: grande qualità.

che Monteith fosse un mattacchione, uno di quei rubicondi giovinastri wasp che non stanno con le mani in mano nemmeno sotto tortura, era chiaro da tempo; se non siete ancora convinti, andatevi a controllare su wiki o dove vi pare la mole di uscite, collaborazioni nonché lo stuolo di monicker che si confeziona a ogni uscita: vi farete subito un’idea dell’iper-attivismo del ragazzo canadese (ma di stanza a Berlino, precisiamo). il qui presente è un filotto di quasi un’ora (per un totale di 5, ripeto: 5 composizioni) che sta come il cacio sui maccheroni con una cannetta in allegria, soprattutto se siete già impostati in modalità VACANZE: si mischiano un po’ tutti i generi che garbano al nostro, e quindi c’è l’idm, l’immancabile base ambient e- soprattutto- gli accenti reggae (Kode9?) che da qualche tempo a questa parte (diciamo da Roots and Wire, ma non ci giurerei) sembrano davvero gustare al nostro amigo. c’è poi da notare l’impressionante livello qualitativo che Scott non abbassa mai sotto la soglia dell’Ottimo, in praticamente tutti i suoi lavori che ho ascoltato e non è mica cosa da poco, ragassi!

come al solito su filesonic o, anche, su wupload: provatelo, ve lo consiglio.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: