Home > recensione album > Machinedrum – Room(s)

Machinedrum – Room(s)

Autore: Machinedrum

Titolo: Room(s)

Genere: idm, future garage, glitch, dubstep, post-step

2011

Tout court: insomma…

avevo super-aspettative per il nuovissimo prodotto del buon Travis Stewart da Eden, North Carolina, che aveva fatto godere mezzo mondo con Now You Know (si tratta del lontanissimo 2001, e il ragazzo aveva solo diciannove anni), bella gemma indubbiamente da recuperare, poi- confesso- l’avevo perso completamente di vista, per poi ricicciare pochissimo tempo fa col progettone Sepalcure (di cui torneremo a parlare, perché se lo merita proprio); e arriviamo a oggi- a Room(s): sarò un eretico io, visto che tutta la stampa di settore l’ha osannato, ma mi ha deluso su tutta la linea, di brutto proprio. ci sta qualche canzone buona, dove si sentono i beat giusti ma poi mi risulta troppo vaporoso, come se volesse mettere nel piatto qualsiasi pietanza electro gli viene in mente e mi sembra un’operazione un po’ rischiosa, forse tira troppo la corda? come se dicesse: “anvedi, quanto so’ ganzo” e giù a pavoneggiarsela.

vabbè, ora tocca a voi. (usate filesonic).

qui avete il suo soundcloud.

questa, secondo me, è quella che spacca di più- beccatevi il video:

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: