Home > recensione album > Buckethead – Electric Sea

Buckethead – Electric Sea

Autore: Buckethead

Titolo: Electric Sea

Genere: experimental rock, progressive rock, instrumental, free jazz, electro-acoustic

2012

Tout court: grandissimo lavoro.

 

è tornato quel brighella di Brian Carroll, tanto per capirici: uno che sforna 2-3 dischi all’anno e che, se sta in giornata buona, è capace di comporre una ventina di canzoni in una pausa caffè. insomma, un tipetto che non se ne sta mai con le mani in mano, a differenza nostra che tra l’università fuoricorso, i sabati sera spesi a berciare e un lavoro che non avremo mai, praticamente non facciamo un cazzo da una vita. questa tirata auto-commiserevole solo per dire che stiamo parlando di un grandioso album electro-acoustic che vi conquisterà fin dal primo ascolto. e ve lo dice uno che ne ha sentiti a dozzine di dischi di Buckethead. non aggiungo altro perché la roba di ‘sto tipo matto qua, va bevuta tutta d’un fiato, senza fermarsi a chiacchierare, e quindi…

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: